Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

Al via finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per donne e under 35 anni

Nella Gazzetta Ufficiale del 27 gennaio 2021, n. 21 è stato pubblicato il Decreto MiSE 4 dicembre 2020, recante “Ridefinizione della disciplina di attuazione della misura in favore della nuova imprenditorialità giovanile e femminile di cui al titolo I, capo I, del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 185”.

La misura denominata “Nuove imprese a tasso zero” è finalizzata a sostenere, nelle fasi di start up e sviluppo, le micro e piccole imprese competitive a prevalente o totale partecipazione di giovani fino a 35 anni o donne, su tutto il territorio nazionale, attraverso l’accesso a migliori condizioni di credito nonché l’erogazione di un contributo a fondo perduto (nei limiti delle risorse disponibili).
Le imprese non devono essere sottoposte a procedura concorsuale o in stato di liquidazione e non devono trovarsi nella situazione di aver ricevuto, e successivamente non rimborsato, aiuti dichiarati illegali o incompatibili dalla Commissione UE.

I settori coinvolti sono quelli della:

  • produzione di beni (nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli);
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone;
  • commercio di beni e servizi;
  • turismo (attività della filiera turistico-culturale);
  • servizi per l’innovazione sociale.

 

Il provvedimento in specie – oltre ad introdurre un contributo a fondo perduto, incrementare l’importo dei finanziamenti ed allungare la durata degli stessi da 8 a 10 anni – allarga la platea dei beneficiari alle micro e piccole imprese costituite in forma societaria da non più di 60 mesi (anziché da non oltre 12 mesi).

La domanda si presenta solo on-line: è necessario registrarsi ai servizi on-line di Invitalia e poi accedere alla piattaforma web dedicata.
Tutta la procedura è completamente digitale.
L’esito della valutazione viene comunicato mediamente entro 60 giorni dalla presentazione della domanda.

Le disposizioni del decreto 4 dicembre 2020 si applicheranno alle domande di agevolazione presentate a partire dalla data indicata nel provvedimento di prossima emanazione del DG per gli incentivi alle imprese, che ne stabilirà criteri e modalità di esecuzione.
Fino ad allora si continua a fare riferimento alla normativa vigente, il decreto interministeriale 8 luglio 2015.

Clicca e leggi il Decreto 4 dicembre 2020.

Condividi:

Ti potrebbero interessare:

Rapporto annuale INAPP: analisi e riflessioni sulla formazione in Italia

Il Rapporto annuale INAPP “Lavoro e formazione: l’Italia di fronte alle sfide del futuro” rappresenta un prezioso strumento di riflessione per chi, come noi, si occupa di queste tematiche. Nel novero dei dati emersi, tutti molto interessanti, penso sia utile soffermarsi su quelli relativi alla

Contattaci