Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

Definite dall’Agenzia delle Entrate la modalità di erogazione del premio 100 euro ai lavoratori presenti nella sede di lavoro aziendale

Com’è noto, l’art. 63, comma 1, decreto legge n. 18/2020, ha previsto per “I titolari di redditi di lavoro dipendente […], che possiedono un reddito complessivo da lavoro dipendente dell’anno precedente di importo non superiore ad € 40.000” l’erogazione di un premio, per il mese di marzo 2020, che non concorre alla formazione del reddito, pari ad € 100 da rapportare al numero di giorni di lavoro svolti nella propria sede di lavoro nello stesso mese.

I datori di lavoro (sostituti d’imposta) potranno riconoscere, in via automatica, l’incentivo a partire dalla retribuzione corrisposta nel mese di aprile e comunque entro il termine di effettuazione delle operazioni di conguaglio di fine anno.
Al riguardo, l’Agenzia delle Entratecon Risoluzione del 31 marzo 2020, n. 17/E – ha comunicato d’aver istituito i seguenti codici tributo, per consentire ai sostituti d’imposta di recuperare in compensazione il premio erogato ai dipendenti:

  • per il modello F24“1699” denominato “Recupero da parte dei sostituti d’imposta del premio erogato ai sensi dell’articolo 63 del decreto-legge n. 18 del 2020”.
  • per il modello F24 “enti pubblici” (F24 EP) – “169E” denominato “Recupero da parte dei sostituti d’imposta del premio erogato ai sensi dell’articolo 63 del decreto-legge n. 18 del 2020.

Leggi di più sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Condividi:

Ti potrebbero interessare:

Contattaci