Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

Estesa la copertura assicurativa a detenuti ed internati impegnati in lavori di pubblica utilità

A mente dell’art. 2, comma 2, Dllgs. n. 124/2018, a decorrere dal 2020 è stata:

  • incrementata la dotazione del Fondo finalizzato a reintegrare l’INAIL dell’onere per la copertura degli obblighi assicurativi per alcune tipologie di soggetti;
  • estesa la copertura assicurativa anche ai detenuti e agli internati impegnati in lavori di pubblica utilità.
  • Ora l’INAILcon Circolare del 10 gennaio 2020, n. 2 – ha reso nota l’estensione ai detenuti e agli internati impegnati in lavori di pubblica utilità della copertura assicurativa contro le malattie e gli infortuni a carico del Fondo, a decorrere dal 2020.

    A decorrere da gennaio 2020, risultano pertanto, coperti dal Fondo i seguenti soggetti:

  • beneficiari di ammortizzatori e di altre forme di integrazione e sostegno del reddito, coinvolti in attività di volontariato a fini di utilità sociale in favore di comuni o enti locali;
    detenuti e internati impegnati in attività volontarie e gratuite;
  • stranieri richiedenti asilo in possesso del relativo permesso di soggiorno;
  • soggetti impegnati in lavori di pubblica utilità, compresi detenuti e internati.
  • Vai sul sito INAIL per leggere la Circolare

    Condividi:

    Ti potrebbero interessare:

    Presentati i bandi di FARE IMPRESA LAZIO

    In data 29 luglio 2022 è stata presentata, presso la Camera di Commercio di Roma, l’iniziativa “Fare Impresa Lazio”, un insieme di misure messe in campo e in programmazione per sostenere la ripartenza delle Pmi del territorio. In totale, 205 milioni a sostegno della competitività

    Al via i nuovi obblighi informativi sul contratto di lavoro

    Nella Gazzetta Ufficiale del 29 luglio 2022, n. 176 è stato pubblicato il Decreto Legislativo 27 giugno 2022, n. 104, recante “Attuazione della direttiva (UE) 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione

    Contattaci