Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

Gli ulteriori chiarimenti MLPS sullo smart working in caso di figli in quarantena

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Socialicon una FAQ pubblicata in data 22 settembre 2020 – ha fornito ulteriori chiarimenti in merito al ricorso allo smart working per il lavoratore dipendente, il cui figlio minore di 14 anni è sottoposto a quarantena.

Al riguardo, il MLPS, ha analizzato la seguente domanda:
Lo svolgimento della prestazione lavorativa in modalità agile per i genitori lavoratori dipendenti il cui figlio convivente, minore di anni quattordici, è stato sottoposto a quarantena, può essere comunicata con la procedura “semplificata”?

ed ha fornito la seguente risposta:
Si, la comunicazione “semplificata” può essere utilizzata sino alla data del 15 ottobre 2020, fine del periodo emergenziale, salvo poi dover procedere alla comunicazione “standard” per tutte le comunicazioni successive a tale data.
Pertanto, sia le nuove attivazioni, sia le prosecuzioni dello svolgimento della modalità agile oltre la data del 15 ottobre 2020 dovranno essere eseguite con le modalità e i termini previsti dagli articoli da 18 a 23 della Legge 22 maggio 2017, n. 81.

Clicca e visita il sito del Governo per leggere il Documento

Condividi:

Ti potrebbero interessare:

Contattaci