Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

Il decreto MiSE sugli investimenti per innovazione tecnologica 4.0 negli Istituti Tecnici Superiori

In data 04 novembre 2021, il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il decreto che definisce i contenuti del modello di domanda, le modalità e i termini, iniziale e finale, di presentazione della medesima istanza, le modalità di concessione del contributo e gli schemi specifici per la presentazione delle richieste di erogazione e la gestione delle stesse, per l’accesso ai fondi destinati a investimenti in conto capitale non inferiori a € 400.000,00 per la infrastrutturazione di sedi e laboratori coerenti con i processi di innovazione tecnologica 4.0, effettuati dagli Istituti tecnici Superiori (I.T.S.).

La domanda per il riconoscimento del contributo diretto alla spesa nel limite delle risorse finanziarie disponibili, deve contenere le seguenti informazioni:

  • nome e cognome del Rappresentante legale della fondazione richiedente l’accesso all’agevolazione;
  • il codice fiscale del Rappresentante legale della fondazione richiedente il contributo;
  • la sede legale della fondazione I.T.S.;
  • i riferimenti di contatto della fondazione I.T.S.;
  • l’importo del finanziamento richiesto per gli investimenti in conto capitale ammissibili.

La domanda deve essere trasmessa completa dei seguenti allegati al decreto, pena l’esclusione dalla procedura di accesso alle agevolazioni:

  • allegato A) – Dati generali I.T.S. proponente;
  • allegato B) – Relazione sul progetto;
  • allegato C) – Previsione costi di progetto.

Le istanze di accesso all’agevolazione, devono essere presentate dall’8 novembre 2021 al 3 dicembre 2021, esclusivamente via PEC all’indirizzo itslabs@pec.mise.gov.it, debitamente datate e sottoscritte con firma digitale.

Le spese ammissibili debbono riferirsi a investimenti effettuati nell’anno 2020, assunti per l’importo risultante dai relativi documenti di acquisto per un importo complessivo non inferiore a euro 400.000, relativi a:

  • beni strumentali, materiali e immateriali, con caratteristiche coerenti all’uso delle tecnologie abilitanti e funzionali ai processi di innovazione tecnologica 4.0;
  • macchinari, impianti, attrezzature varie, programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) necessari per l’attivazione di corsi che utilizzano le tecnologie abilitanti svolti in modalità distance learning.

Sono inoltre ammissibili, in misura pari a 10% del costo dei beni di cui alle lettere a) e b), le altre spese quali oneri accessori, opere murarie o altre spese generali strettamente pertinenti all’esecuzione del progetto.

Clicca per saperne di più sugli Investimenti per innovazione tecnologica 4.0 negli Istituti Tecnici Superiori (ITS)

Condividi:

Ti potrebbero interessare:

Presentati i bandi di FARE IMPRESA LAZIO

In data 29 luglio 2022 è stata presentata, presso la Camera di Commercio di Roma, l’iniziativa “Fare Impresa Lazio”, un insieme di misure messe in campo e in programmazione per sostenere la ripartenza delle Pmi del territorio. In totale, 205 milioni a sostegno della competitività

Al via i nuovi obblighi informativi sul contratto di lavoro

Nella Gazzetta Ufficiale del 29 luglio 2022, n. 176 è stato pubblicato il Decreto Legislativo 27 giugno 2022, n. 104, recante “Attuazione della direttiva (UE) 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione

Contattaci