Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

INAIL: gli ulteriori step alla procedura del Bando ISI 2020

Alle ore 18 del 15 luglio 2021 è scaduto il termine per accedere alla procedura informatica e inserire la domanda di partecipazione al Bando ISI 2020.
Dal 20 luglio 2021 le imprese che avranno raggiunto, o superato, la soglia minima di ammissibilità e salvato definitivamente la propria domanda, potranno effettuare il download del codice identificativo necessario per procedere con l’inoltro on line.

Com’è noto, l’INAIL – con il Bando ISI 2020 – ha messo a disposizione € 211.226.450, suddivisi in 4 assi di finanziamento, a sostegno di progetti destinati a migliorare i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro:

  • all’Asse 1 (Isi Generalista) ha una dote di € 96.226.450, di cui € 94.226.450 per i progetti di investimento ed € 2.000.000 per i progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • all’Asse 2 (Isi Tematica), sono assegnati € 45.000.000, per progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi;
  • all’Asse 3 (Isi Amianto), per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto, sono destinati € 60.000.000;
  • all’Asse 4, sono assegnati € 10.000.000 per progetti delle micro e piccole imprese operanti nei settori della pesca e della fabbricazione mobili (Ateco 2007 A03.1, C31).

 

Il contributo, in conto capitale, è pari al 65% dell’investimento, fino a un massimo di:

  • € 130.000 per i progetti ammessi che rientrano nei primi tre assi di finanziamento
  • € 50.000 per quelli del quarto asse.

 

La prima fase del bando è stata aperta dal 01 giugno 2021 fino alle ore 18.00 del 15 luglio 2021.
In questa prima fase, le imprese hanno potuto effettuare simulazioni relative al progetto da presentare, verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità (pari a 120 punti), salvare la domanda inserita ed effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”.
Solo le imprese che entro le ore 18.00 del 15 luglio hanno salvato definitivamente la propria domanda, a partire dal 20 luglio 2021, possono accedere possono accedere nuovamente alla procedura informatica per effettuare il download del proprio codice identificativo.
Tale codice deve essere conservato dall’impresa e utilizzato nel giorno dedicato all’inoltro telematico delle domande.

Le date dell’apertura dello sportello informatico per l’invio delle domande e le regole tecniche saranno pubblicate sul sito INAIL il 14 settembre 2021.

Clicca qui per saperne di più.

Condividi:

Ti potrebbero interessare:

Presentati i bandi di FARE IMPRESA LAZIO

In data 29 luglio 2022 è stata presentata, presso la Camera di Commercio di Roma, l’iniziativa “Fare Impresa Lazio”, un insieme di misure messe in campo e in programmazione per sostenere la ripartenza delle Pmi del territorio. In totale, 205 milioni a sostegno della competitività

Al via i nuovi obblighi informativi sul contratto di lavoro

Nella Gazzetta Ufficiale del 29 luglio 2022, n. 176 è stato pubblicato il Decreto Legislativo 27 giugno 2022, n. 104, recante “Attuazione della direttiva (UE) 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione

Contattaci