Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

Le novità del Decreto legge n. 18/2020 sulle prestazioni di sostegno al reddito

Nella Gazzetta Ufficiale (ed. straordinaria) del 17 marzo 2020, n. 70 è stato pubblicato il Decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Nel dettaglio, il decreto “Cura Italia” proroga alcune prestazioni di sostegno al reddito nel modo seguente:

  • NASpI – per gli eventi di cessazione involontaria dall’attività lavorativa che si sono verificati o che si verificheranno dal 1° gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, sono ampliati da 68 a 128 giorni i termini di decadenza (quindi, la domanda di NASpI, per gli eventi verificatisi nell’anno 2020 deve essere presentata all’INPS, a pena di decadenza, entro il termine di centoventotto giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro);
  • DIS-COLL – il termine di 68 giorni stabilito, a pena di decadenza, per la presentazione da parte dei collaboratori iscritti alla Gestione separata della domanda di disoccupazione, aumenta a 128;
  • Disoccupazione agricolapiù tempo è consentito nel 2020 anche per la presentazione delle domande di disoccupazione agricola, per le quali termine del 31 marzo è prorogato, solo per le domande di competenza dell’anno 2019, al 1° giugno 2020 (il differimento del termine riguarda le domande relative agli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato nonché i compartecipanti familiari ed i piccoli coloni equiparati, ai fini dei contributi e delle prestazioni previdenziali, ai giornalieri di campagna, ovunque residenti o domiciliati sul territorio nazionale);
  • Autoimprenditorialità – sono ampliati di 30 giorni anche i termini previsti per la presentazione della domanda di incentivo all’autoimprenditorialità nonché i termini per l’assolvimento degli obblighi informativi posti a carico del lavoratore.

Dal 17 marzo 2020 sono inoltre sospese le misure di condizionalità ed i relativi termini comunque previsti per i percettori di NASPI e di DIS-COLL.

Clicca e leggi l’Atto completo sul sito della Gazzetta Ufficiale

Condividi:

Ti potrebbero interessare:

Contattaci