Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

Le novità sulla gestione del bonus baby sitting

L’INPS – con Messaggio del 26 marzo 2021, n. 1296 – ha fornito i primi chiarimenti sui beneficiari del bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting o per servizi integrativi per l’infanzia, introdotto dal decreto legge n. 41/2021 per servizi di assistenza e sorveglianza dei minori di 14 anni in didattica a distanza o in quarantena.

Il bonus – che può arrivare fino a un massimo di € 100 settimanali – è erogato mediante il Libretto famiglia ed è richiedibile fino al 30 giugno 2021 dai seguenti beneficiari:

  • lavoratori iscritti alla Gestione separata (art. 2, c. 26, Legge n. 335/1995);
  • lavoratori autonomi iscritti all’INPS;
  • personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegati per le esigenze legate all’emergenza Covid-19;
  • lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato (medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico, tecnici di radiologia medica, operatori sociosanitari).

 

Inoltre, il bonus in commento:

  • può essere erogato, in alternativa, direttamente al richiedente, per la comprovata iscrizione ai centri estivi, ai servizi integrativi per l’infanzia, ai servizi socio-educativi territoriali, ai centri con funzione educativa e ricreativa e ai servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia;
  • può essere usufruito da un genitore solo se l’altro non accede alle altre tutele previste oppure non svolge alcuna attività lavorativa o è sospeso dal lavoro;
  • è riconosciuto ai lavoratori autonomi non iscritti all’INPS, subordinatamente alla comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari.

 

Clicca e leggi il Messaggio n°1296 del 26/03/2021

Condividi:

Ti potrebbero interessare:

Rapporto annuale INAPP: analisi e riflessioni sulla formazione in Italia

Il Rapporto annuale INAPP “Lavoro e formazione: l’Italia di fronte alle sfide del futuro” rappresenta un prezioso strumento di riflessione per chi, come noi, si occupa di queste tematiche. Nel novero dei dati emersi, tutti molto interessanti, penso sia utile soffermarsi su quelli relativi alla

Contattaci