Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo DPCM con la proroga del lockdown

Nella Gazzetta Ufficiale dell’11 aprile 2020, n. 97 , è stato pubblicato il DPCM 10 aprile 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”.

Con il provvedimento in specie il Governo estende fino al 3 maggio 2020 il cd. “lockdown”, il blocco delle attività economiche e sociali sull’intero territorio nazionale.

Tra le novità di rilievo, si segnalano le seguenti attività che dal 14 aprile, possono riaprire:

  • rivendite al dettaglio e all’ingrosso di carta, cartone e cartoleria;
  • le librerie;
  • i negozi di abbigliamento per neonati e bambini;
  • la silvicoltura e l’industria del legno.

Queste attività si aggiungono a quelle che erano autorizzate ad operare in base ai vecchi decreti. Resta valido il principio di rispetto delle misure di sicurezza tra cui il contingentamento degli accessi e il distanziamento tra gli avventori.

Relativamente alle attività professionali le raccomandazioni sono sempre le stesse:

  • massimo utilizzo di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
  • incentivo alle ferie e ai congedi retribuiti per i dipendenti nonché agli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
  • assunzione di protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, adozione di strumenti di protezione individuale;
  • incentivo alle operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali.

Restano comunque valide le eventuali norme locali adottate in alcune regioni.

Permane, poi, il divieto assoluto di spostamento e l’invito a limitare al massimo gli spostamenti di persone ai soli casi, giustificati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

In ogni caso, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute e resta anche vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

Vai sul sito della Gazzetta Ufficiale per saperne di più

Condividi:

Ti potrebbero interessare:

Presentati i bandi di FARE IMPRESA LAZIO

In data 29 luglio 2022 è stata presentata, presso la Camera di Commercio di Roma, l’iniziativa “Fare Impresa Lazio”, un insieme di misure messe in campo e in programmazione per sostenere la ripartenza delle Pmi del territorio. In totale, 205 milioni a sostegno della competitività

Al via i nuovi obblighi informativi sul contratto di lavoro

Nella Gazzetta Ufficiale del 29 luglio 2022, n. 176 è stato pubblicato il Decreto Legislativo 27 giugno 2022, n. 104, recante “Attuazione della direttiva (UE) 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione

Contattaci