Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

Ulteriori indicazioni governative per evitare il contagio da CODIV-19

Nella Gazzetta Ufficiale del 4 marzo 2020, è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020, recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”.

Il provvedimento in specie – ad integrazione del DPCM del 1 marzo 2020 (e del relativo decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6) – prevede, da un punto di vista lavoristico, le seguenti misure per i datori di lavoro:

  • il lavoro agile – per tutta la durata dello stato di emergenza (fino al 31 luglio 2020), può essere adottato dai datori di lavoro per tutti i rapporti di lavoro subordinato anche in assenza di accordi individuali (gli obblighi di informativa, ex art. 22, legge n. 81/2017, possono essere assolti in via telematica anche ricorrendo alla documentazione resa disponibile sul sito dell’INAIL);
  • la certificazione medica per i lavoratori sottoposti in quarantena deve essere indirizzata dagli operatori di sanità pubblica all’NPS, al datore di lavoro e al medico di medicina generale/pediatra.

Leggi l’Atto sul sito della Gazzetta Ufficiale

Condividi:

Ti potrebbero interessare:

Presentati i bandi di FARE IMPRESA LAZIO

In data 29 luglio 2022 è stata presentata, presso la Camera di Commercio di Roma, l’iniziativa “Fare Impresa Lazio”, un insieme di misure messe in campo e in programmazione per sostenere la ripartenza delle Pmi del territorio. In totale, 205 milioni a sostegno della competitività

Al via i nuovi obblighi informativi sul contratto di lavoro

Nella Gazzetta Ufficiale del 29 luglio 2022, n. 176 è stato pubblicato il Decreto Legislativo 27 giugno 2022, n. 104, recante “Attuazione della direttiva (UE) 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione

Contattaci