Viale Castrense, 8 - 00182 Roma (RM)
Via Pignatelli Aragona, 82 - 90141 Palermo (PA)

+39 06 70702121
+39 342 6488903

apl@solcosrl.it

Pubblicato da Fondoprofessioni l’Avviso Training Voucher (1-2)

Pubblicato da Fondoprofessioni l’Avviso 02/03 (cd. Avviso “training voucher”), con il quale vengono erogati contributi a copertura dei costi di partecipazione sostenuti dagli studi professionali/aziende presso enti formatori che dispongono di un con catalogo corsi accreditato presso Fondoprofessioni.

Fondoprofessioni mette a disposizione risorse per € 1.600.000 che vengono destinate al finanziamento di piani formativi individuali a catalogo e assegnate fino a esaurimento, secondo una modalità “a sportello”.
Tale disponibilità potrà essere integrata in seguito a delibera del C.d.A. di Fondoprofessioni, anche procedendo a scorrimento rispetto ai piani ammissibili, secondo l’ordine cronologico di presentazione.

Ogni ente proponente potrà partecipare a più di un’attività formativa individuale a catalogo, per un contributo pari all’80% dell’imponibile IVA di ogni singola iniziativa, fino a un valore complessivo di € 1.000, previa verifica della disponibilità delle risorse allocate dall’Avviso.
La restante copertura rimane a carico del Proponente.

L’Ente Proponente:

  • è lo studio professionale/azienda che richiede contributi per la partecipazione del proprio personale ai corsi presenti all’interno di cataloghi formativi approvati dal Fondo, scegliendo tra le iniziative programmate;
  • deve essere regolarmente aderente a Fondoprofessioni, attraverso la destinazione del contributo, prima dell’avvio dell’attività formativa (il Fondo non erogherà risorse finanziarie in mancanza del suddetto requisito).

I datori di lavoro che applicano il CCNL Studi professionali e aderiscono alla bilateralità, possono chiedere ad Ebipro (Ente bilaterale di settore) il rimborso del 100% della retribuzione dei dipendenti in formazione, fino a un massimo di 40 ore annue a dipendente, nel caso di partecipazione ai piani formativi finanziati da Fondoprofessioni.

I destinatari dei piani formativi devono essere i dipendenti con contratto a tempo determinato/indeterminato o di apprendistato, per i quali gli studi professionali/aziende sono tenuti a versare il contributo ex art. 12, legge n. 160/1975 (così come modificato dall’art. 25, legge quadro n. 845/1978 e s.m.i.).

L’ente attuatore è definito il titolare del catalogo formativo accreditato.
I cataloghi formativi presentati e le eventuali integrazioni mensili di corsi, sono sempre oggetto di una valutazione qualitativa della conformità da parte di una Commissione, con successiva comunicazione e poi pubblicazione degli esiti da parte del Fondo.
L’ente attuatore si impegna a rispettare le regole dell’Avviso, del manuale e di eventuali linee guida/comunicazioni pubblicate sul sito www.fondoprofessioni.it, provvedendo altresì alla trasmissione al Fondo della documentazione di presentazione e di rendicontazione, per conto degli enti proponenti.

Clicca qui per approfondire.

Condividi:

Ti potrebbero interessare:

verifica della regolarità contributiva

On line il nuovo servizio INAIL di simulazione del DURC

L’INAIL – con Istruzioni operative del 06 giugno 2024, prot. n. 5544 – ha reso noto che, al fine di velocizzare la procedura di rilascio del DURC, è prevista la possibilità per le imprese di avviare, su base volontaria, la procedura di verifica della regolarità

Siglato l’Accordo di rinnovo del CCNL Pubblici Esercizi

In data 05 giugno 2024, è stato sottoscritto da Fipe, Legacoop produzione e servizi, Confcooperative Lavoro e Servizi, Agci Servizi (con l’assistenza di Confcommercio), Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, l’ipotesi di accordo per il rinnovo del CCNL Pubblici Esercizi. Tale CCNL – che

Contattaci

    Sicilia

    QUANTI TIROCINI POSSONO ESSERE ATTIVATI IN UN’AZIENDA?

    • 1 tirocinante se l’azienda ha fino a 5 dipendenti;
    • 2 tirocinanti se l’azienda ha da 6 a 20 dipendenti;
    • 10% di tutti i dipendenti per un organico superiore alle 20 unità.

    CHI SONO I DESTINATARI?

    Disoccupati, inoccupati, persone svantaggiate.

    QUAL È LA DURATA DEL TIROCINIO?

    Il tirocinio non può essere inferiore ai 2 mesi (salvo eccezioni) e non superiore ai 6 mesi, escluso per persone con disabilità che può essere attivato fino a 24 mesi.

    QUALI SONO I TEMPI DI ATTIVAZIONE?

    In qualsiasi momento.

    QUANDO SI ATTIVA, INTERROMPE O PROROGA UN TIROCINIO, è NECESSARIO EFFETTUARE LA COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA?

    Si ed è a carico dell’azienda ospitante.

    QUAL è L’INDENNITà MENSILE?

    L’indennità mensile non può essere inferiore ai 300 euro.

    A CARICO DI CHI è L’ASSICURAZIONE INAIL E LA RC?

    A carico dell’azienda ospitante.

    Lazio

    QUANTI TIROCINI POSSONO ESSERE ATTIVATI IN UN’AZIENDA?

    • 1 tirocinante se l’azienda ha fino a 5 dipendenti;
    • 2 tirocinanti se l’azienda ha da 6 a 20 dipendenti;
    • 10% di tutti i dipendenti per un organico superiore alle 20 unità.

    CHI SONO I DESTINATARI?

    Disoccupati, inoccupati, persone svantaggiate.

    QUAL È LA DURATA DEL TIROCINIO?

    Il tirocinio non può essere inferiore ai 2 mesi (salvo eccezioni) e non superiore ai 6 mesi, escluso per persone con disabilità che può essere attivato fino a 24 mesi.

    QUALI SONO I TEMPI DI ATTIVAZIONE?

    In qualsiasi momento.

    QUANDO SI ATTIVA, INTERROMPE O PROROGA UN TIROCINIO, è NECESSARIO EFFETTUARE LA COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA?

    Si ed è a carico dell’azienda ospitante.

    QUAL è L’INDENNITà MENSILE?

    L’indennità mensile è di 800 euro.

    A CARICO DI CHI è L’ASSICURAZIONE INAIL E LA RC?

    A carico dell’azienda ospitante.

    Abruzzo

    QUANTI TIROCINI POSSONO ESSERE ATTIVATI IN UN’AZIENDA?

    • 1 tirocinante se l’azienda ha fino a 6 dipendenti
    • 2 tirocinanti se l’azienda ha da 7 a 19 dipendenti
    • 10% di tutti i dipendenti per un organico superiore alle 20 unità.

    CHI SONO I DESTINATARI?

    Disoccupati, inoccupati, persone svantaggiate.

    QUAL È LA DURATA DEL TIROCINIO?

    Il tirocinio non può essere inferiore ai 2 mesi (salvo eccezioni) e non superiore ai 6 mesi, escluso per persone con disabilità che può essere attivato fino a 24 mesi.

    QUALI SONO I TEMPI DI ATTIVAZIONE?

    In qualsiasi momento.

    QUANDO SI ATTIVA, INTERROMPE O PROROGA UN TIROCINIO, è NECESSARIO EFFETTUARE LA COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA?

    Si ed è a carico dell’azienda ospitante.

    QUAL è L’INDENNITà MENSILE?

    L’indennità mensile non può essere inferiore ai 600 euro.

    A CARICO DI CHI è L’ASSICURAZIONE INAIL E LA RC?

    A carico dell’azienda ospitante.